per la tutela dei diritti umani e per lo studio del danno alla persona

DANNO DA PERDITA DI CHANCES NELLA MANCATA DIAGNOSI DI TUMORE INCURABILE. CASS.CIV.III SEZ. N.11522/2014

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. III CIVILE - SENTENZA 23 MAGGIO 2014 N.11522

L'omissione della diagnosi di un processo morboso terminale, anche se si tratta di un male incurabile e sul quale sia possibile intervenire soltanto con un intervento palliativo, determinando un ritardo della possibilità di esecuzione di tale intervento, cagiona al paziente un danno alla persona.
Secondo l’orientamento espresso dalla Giurisprudenza di legittimità, la chance, intesa quale concreta ed effettiva occasione favorevole di poter conseguire un determinato bene o risultato, non è una mera aspettativa di fatto ma un’entità patrimoniale a sé stante, giuridicamente ed economicamente suscettibile di un’autonoma valutazione.
La perdita della possibilità stessa di conseguire un risultato favorevole determina di per sé un danno risarcibile

Scarica la sentenza
 

associazione valore uomo

Napoli
info@valoreuomo.it
C.F. Associazione 94181520639