per la tutela dei diritti umani e per lo studio del danno alla persona

CRITERIO DI LIQUIDAZIONE DEL DANNO MORALE. CASS.CIV. SEZIONE III SENTENZA N. 811/2015

CASS.CIV. SEZIONE III SENTENZA N. 811 DEL 20/01/2015

La valutazione del danno morale va operata caso per caso e senza che il danno biologico possa essere un riferimento assoluto in tutti i casi in cui pur non sussistendo un significativo danno biologico, sussiste invece un rilevante danno morale come, di regola, per il danno derivante dalla consapevolezza dell'incombere della propria fine che è del tutto svincolato da quello più propriamente biologico e postula, quindi, una ben diversa valutazione sul piano equitativo, sub specie di una più corretta valutazione della intensissima sofferenza morale della vittima.

 

Scarica la sentenza

associazione valore uomo

Napoli
info@valoreuomo.it
C.F. Associazione 94181520639