per la tutela dei diritti umani e per lo studio del danno alla persona

Contratto di assicurazione nella Responsabilità Medica: La clausola claims made non e' vessatoria ma va valutata caso per caso secondo il principio della meritevolezza per accertare se crei in concreto squilibri per il consumatore

 

Cass.Civ. SS.UU. n. 9140 del 06/05/2016

 

Nel contratto di assicurazione della responsabilità civile la clausola che subordina l'operatività della copertura assicurativa alla circostanza che tanto il fatto illecito quanto la richiesta risarcitoria intervengano entro il periodo di efficacia del contratto o, comunque, entro determinati periodi di tempo, preventivamente individuati (c.d. clausola clams made mista o impura) non è vessatoria; essa, in presenza di determinate condizioni, può tuttavia essere dichiarata nulla per difetto di meritevolezza ovvero, laddove sia applicabile la disciplina di cui al decreto legislativo n. 206 del 2005, per il fatto di determinare, a carico del consumatore, un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto; la relativa valutazione, da effettuarsi da parte del GIUDICE DI MERITO, è incensurabile in sede di legittimità, ove congruamente motivata.

 

Scarica la sentenza

associazione valore uomo

Napoli
info@valoreuomo.it
C.F. Associazione 94181520639