per la tutela dei diritti umani e per lo studio del danno alla persona

TRIBUNALE DI ROMA, SEZ XII, SENTENZA DEL 29 MAGGIO 2017 MANCATA PARTECIPAZIONE ALLA MEDIAZIONE VALUTABILE AI FINI DEL MERITO

Per il Tribunale di Roma, sez. XII, Sent. 29 MAGGIO 2017 : "La mancata adesione alla mediazione iussu-iudicis integra gli estremi della colpa grave, se non addirittura del dolo e, come tale, è censurabile ex art. 96, III co., c.p.c."

 Nel caso di una mediazione demandata dal Magistrato che aveva formulato una proposta ex art. 185 c.p.c., il Tribunale di Roma ha statuito che la mancata partecipazione, e quindi il fallimento della mediazione stessa, essendo una deliberata manifestazione di volontà di non adempiere ad un ordine all' A.G., integra la sussistenza della colpa grave, se non addirittura dolo censurabile, così come conformemente riconosciuto dalla Giurisprudenza, ex art. 96, III co., c.p.c. Il Tribunale di Roma conferma ancora una volta di voler premiare l'atteggiamento compositivo, e quindi deflattivo per la giustizia, per le parti e di voler, nel contempo, sanzionare chi pone in essere atteggiamenti ostruzionistici e defatigatori addirittura all'esito di un'istruttoria che ne ha già decretato la soccombenza.

 

 

Scarica la sentenza

associazione valore uomo

Napoli
info@valoreuomo.it
C.F. Associazione 94181520639