per la tutela dei diritti umani e per lo studio del danno alla persona

Napoli 2006

 ASSOCIAZIONE VALORE UOMO

   con il Patrocinio di

    Ordine Avvocati di Napoli

CONVEGNO

DANNO DA LESIONI NELLA R.C.A.

1° APRILE 2006: STOP ALLE CITAZIONI

Art. 3 Legge n. 102 del 21-2-2006

  

Napoli, 6 aprile 2006 ore 15,00

Jolly Hotel

Via Medina

                                                                              
PRESENTAZIONE

 

Pochi giorni fa, il 22 marzo, 5 giorni dopo la promulgazione della legge 102/2006, abbiamo svolto a Roma, presso la Cassa Forense, un incontro-dibattito al quale hanno partecipato tutte le componenti del mondo giudiziario:Magistrati, togati e non, di merito e di legittimità, Avvocati e Medici-legali, personale di cancelleria e  esponenti del mondo politico; tutti sono stati concordi nel ritenere che questa riforma è stata partorita come la massima espressione dei compromessi Parlamentari che sono soliti caratterizzare l’attività legislativa delle Democrazie, cioè un fallimento totale!                    

Bollata come una norma di solidarietà, finalizzata a favorire le Vittime della Strada, di fatto, per la sua assoluta incompletezza e per l’inadeguatezza degli Uffici Giudiziari, avrà un solo effetto vero: paralizzare per lungo tempo i giudizi per danni da lesioni da RCA!

In sintesi:

a)  interpretando l’art. 3 secondo il buon senso e lo spirito della norma stessa, dando per scontato che essa abbia voluto “solo” introdurre la procedura del Lavoro (e non anche una competenza funzionale esclusiva di quella Magistratura speciale),  vi è un problema, che, rebus sic stantibus, con le risorse disponibili, appare di dimensioni pressocchè insormontabili, quello cioè dell’organizzazione degli uffici. In particolare le cancellerie del Giudice di Pace, assolutamente inadeguate a tale finalità, riceveranno, dal primo aprile, migliaia di ricorsi, da protocollare, da portare al Coordinatore che poi li assegnerà alla sezione, da lì al Giudice che poi firmerà i decreti e fisserà le udienze di discussione. Gli Avvocati, poi, quotidianamente, si informeranno sullo stato dei ricorsi negli uffici per scongiurare il rischio di un ritardo nelle  notifiche; dovranno richiedere le copie e le notifiche, ovviamente sempre con urgenza, con buona pace degli ufficiali notificatori, a loro volta tutt’altro che inoperosi.

b) i Giudici di Pace in poche ore devono riciclarsi imparando un rito complesso e pieno di preclusioni.

c) e inoltre, quanta fatica di adempimenti processuali in più per tutti, Giudici, Avvocati e Cancellieri, ogni volta che, in un giudizio intentato per soli danni a cose, quindi con rito ordinario, si costituirà  un convenuto in riconvenzionale che chieda i danni da lesioni,  dovendosi, ovviamente, disporre il mutamento del rito con fissazione di termini per adeguarvisi.

d) che senso ha avuto la recente riforma del Codice di Procedura Civile se poi la materia più vasta e più presente nelle Aule di Giustizia viene sottratta al rito ordinario?

e) v’è da dire che spesso la notifica dell’atto di citazione favoriva le transazioni prima dell’iscrizione a ruolo. Adesso non più!

f) infine: il Legislatore ha considerato che il combinato disposto tra il nuovo Codice delle Assicurazioni e questa norma procedurale, ritarderà di almeno 2-3 anni l’azione giudiziale?

Ma la riforma non era stata pensata per favorire le Vittime della Strada ?

Vedremo!!!

Ad majora

Napoli, 24  marzo 2006   

                                                           Il  Presidente dell’Associazione Valore Uomo

                                                                         Avv. Giuseppe Mazzucchiello

 
PROGRAMMA
Ore  15:00 Registrazione

Ore 15:15 Saluti ai Partecipanti  

                Avv. Prof. Franco Tortorano -  Presidente  Ordine Avvocati Napoli

                Avv. Francesco Caia -  Segretario Ordine Avvocati Napoli

                Avv. Antonio Tafuri - Tesoriere  Ordine  Avvocati Napoli

Ore 15:30 Esame  sistematico  della riforma

        Dott. Francesco Sabatini - Consigliere 3^ sez. civ.  Corte Cassazione         

 

 Ore 16:00 La procedura liquidativa tra il Codice delle Assicurazioni e  la Legge 102/2006 

       Avv. Prof. Giorgio Gallone - Docente  Dir. Ass. Priv. p/o Univ. La Sapienza

 

Ore 16:30 I procedimenti pendenti: la costituzione del convenuto, la domanda

                  riconvenzionale, il mutamento del rito

        Dott. Sergio Gallo - Magistrato Tribunale di Napoli

 

Ore 17:00 Il rito del lavoro: il ricorso, l’istruttoria e la decisione  

        Dott. Antonio Robustella - Presidente Sez.  Lavoro Tribunale di Napoli

 

 Ore 17:30 L’adeguamento  degli Uffici al Rito del Lavoro

         Dott. Maria Rosaria Saviano - Coord. Ufficio Giudice di Pace di Napoli

Ore 18:00 Dibattito

Ore 18:30 Conclusioni

                   Dott. Mario Fantacchiotti

                   Consigliere 3^ sez. civ.  Corte Cassazione         

 

Modera:

Avv. Giuseppe Mazzucchiello

Presidente  dell’Associazione Valore Uomo

 

La Partecipazione è gratuita

associazione valore uomo

Napoli
info@valoreuomo.it
C.F. Associazione 94181520639