per la tutela dei diritti umani e per lo studio del danno alla persona

A volte ritornano: sembrava un pericolo scampato e invece… si rivede la mediazione obbligatoria

Il Governo ci riprova nonostante quanto stabilito dalla Corte Costituzionale in occasione della pronuncia della sentenza n. 272/12 del 6 dicembre 2012.

Nel D.L. cosiddetto "del fare" il Governo ripropone la mediazione obbligatoria come requisito di procedibilità per alcune materie ad esclusione per le controversie per danni derivanti da circolazione stradale. L’Avvocatura, preoccupata per la tutela dei diritti dei cittadini, ha nuovamente manifestato la propria disapprovazione a questo provvedimento.
 

Al titolo III del D.L., "Misure per l’efficienza del sistema giudiziario e la definizione del contenzioso civile", sono ricompresi anche altri cambiamenti in tema di giustizia civile quali l’istituzione di stage di formazione presso gli uffici di formazione dei Tribunali per i giovani laureati particolarmente meritevoli, l’istituzione di 400 giudici non togati per lo smaltimento del contenzioso pendente dinanzi alle Corti d’Appello, il passaggio di 30 magistrati ordinari assegnati al CSM ed alla Corte di Cassazione per lo smaltimento dei processi pendenti, la concentrazione esclusiva presso i Tribunali e le Corti d’Appello di Milano, Roma e Napoli delle cause che coinvolgono gli investitori esteri, la revisione del concordato preventivo e la fissazione dell’udienza entro 30 gg. in caso di opposizione a decreto ingiuntivo.
 

Alcune delle novità potrebbero essere condivisibili e risolutrici, almeno in parte, degli obiettivi a cui mirano, ma la reintroduzione della mediazione obbligatoria rappresenta un passaggio fallimentare anche alla luce dei risultati ottenuti prima che la Consulta si pronunciasse sull’incostituzionalità.
 

Porre una condizione di procedibilità, ovvero un filtro, vuol dire porre un ostacolo all’accesso alla Giustizia per i cittadini. A pagamento poi, è davvero inaccettabile!
 

Il decreto del fare. Modifiche al Codice di Procedura.doc

Notizie

ECCO L'ELENCO DELLE SOCIETA' SCIENTIFICHE ABILITATE ALLA VALIDAZIONE DELLE LINEE GUIDA DI CUI ALLA LEGGE 24/2017 GELLI - BIANCO

RIFORMA DELLA RESPONSABILITA’ MEDICA Anche il Servizio Bilancio del Senato come la Corte dei Conti boccia il Ddl 2224.

PASSO INDIETRO SUL DECRETO TAGLIA-RISARCIMENTI

Carta di Nizza

DDL Concorrenza n° 124 del 2017

DICHIARAZIONE DI INTENTI PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLA MEDICINA DI GENERE

CORSO BIENNALE DI ALTA FORMAZIONE

FILTRO ALL’AMMISSIBILITA' DELL’APPELLO APPROVATO IL DECRETO SVILUPPO D.L. N. 83 DEL 22 GIUGNO 2012

Danni di lieve entita'

DECRETO LIBERALIZZAZIONI - CAMBIA ANCHE LA "MESSA IN MORA"

LA VALUTAZIONE MEDICO LEGALE DEL DANNO PSICHICO IN RESPONSABILITA' CIVILE

L'Associazione Valore Uomo in prima linea nella difesa dei diritti umani.

IL RISARCIMENTO INTEGRALE DEL DANNO ALLA PERSONA NELLE SENTENZE GEMELLE

Le nuove Tabelle di Milano: gia' superate?

Dott. Sabino Cavaliere - Coordinatore dell'Ufficio Relazioni Istituzionali

La battaglia della mamme del coordinamento dei ragazzi affetti da disabilita' ottiene un cospicuo finanziamento a favore della cooperativa Fleming. Siamo orgogliosi di aver partecipato a questa battaglia di dignita' e di civilta'.

“Analisi della giustizia civile. Un’idea di riforma” di Antonio Lepre

CONVEGNO - MOBILITAZIONE SULL'INCOSTITUZIONALITA' DELLE MODIFICHE AL CODICE ASSICURATIVO

A volte ritornano: sembrava un pericolo scampato e invece… si rivede la mediazione obbligatoria

Nuovo Codice delle Assicurazioni Private

Il Metropolis riporta il nostro articolo

Un concorso per gli studenti contro la violenza sulle donne. La Scuola e' LA CASA DEI VALORI. L’associazione Valore Uomo lancia l’iniziativa per le scuole superiori, molti Licei, anche della Capitale, hanno gia' aderito.

Il nostro Concorso anche sul Roma

Valore Uomo: dl Gelli non è deterrente contro medicina difensiva (agenzia AskaNews)

La nostra battaglia continua....sul "Roma"

...e sul metropolis

Anche "Il Mattino" riprende la battaglia per l'assistenza domiciliare nell'ambito 26

AUDIZIONE DEL 30 MARZO 2016 SULLA RIFORMA DELLA RESPONSABILITA' PROFESSIONALE SANITARIA DI CUI AL DISEGNO DI LEGGE N.2224 DELLA CAMERA DEI DEPUTATI, UNIFICATO CON I NN.1134 E 1648 DEL SENATO.

ILLEGITTIMO IL REGIME DI TUTELA SOCIALE PREVISTO IN ITALIA PER I GIUDICI DI PACE

Il 23 ottobre si e' tenuta a Roma la protesta dell’Avvocatura Italiana

Audizione Associazione Valore Uomo alla Camera dei Deputati - XII Commissione Affari Sociali

associazione valore uomo

Napoli
info@valoreuomo.it
C.F. Associazione 94181520639