L’Associazione Valore Uomo alla Camera dei Deputati: una fiaba illustrata sui vaccini per una buona cultura della salute

/, News/L’Associazione Valore Uomo alla Camera dei Deputati: una fiaba illustrata sui vaccini per una buona cultura della salute
Presentazione Libro il mio amico vaccino

L’ Associazione Valore Uomo ha presentato il libro dal titolo “La prima missione dei Fratelli Super Vaccini e dei loro amici. Un pizzicotto in quattro e quattr’otto”, fiaba illustrata facente parte della Collana “Il Mio Amico Vaccino” sviluppata nell’ambito del progetto “Vacciniamoci”, presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati, martedì 21 gennaio.

locandina conferenza stampa 21 genn 2020Realizzato in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità e con il patrocinio della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri e della Società Italiana di Pediatria, il libro racconta le avventure di dieci bambini, i Fratelli Super Vaccini, figli di mamma Ricerca e papà Progresso, impegnati nel conseguimento del bene comune. Supereroi che, con l’aiuto dei loro amici e dei loro fratelli africani, sconfiggeranno virus e batteri. Con grande semplicità e naturalezza, attraverso le gesta di questi personaggi speciali, impegnati a supporto della salute di tutti, la storia spiega ai più piccoli come sia nata l’idea dei vaccini e quali siano quelli principali e obbligatori, rappresentati dai Fratelli Super Vaccini e quali quelli consigliati, nella storia rappresentati dalla figura degli amici.

Alla conferenza stampa, oltre ai vertici dell’Associazione Valore Uomo, hanno partecipato nomi di alto profilo del panorama nazionale scientifico; in particolare, hanno preso la parola il Dott. Massimiliano Raponi, Direttore Sanitario dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ed il Professor Giovanni Rezza, Direttore Dipartimento Malattie Infettive dell’Istituto Superiore di Sanità, che ha curato la revisione scientifica dei testi. Nel suo intervento, Rezza ha voluto sottolineare l’importanza di questa operazione di sensibilizzazione delle famiglie, in un momento particolarmente delicato, in cui è fondamentale fare chiarezza e dissipare dubbi e fake news, considerando i vaccini non solo un dovere ma un diritto. Poi, Gerardo Capozza, Consigliere alla Presidenza del Consiglio, ha voluto porre l’accento sulle emergenze che le giovani generazioni devono affrontare, oltre al rischio rappresentato dalle malattie infettive, come l’uso smodato di sostanze stupefacenti e alcool. E Walter Ricciardi, già Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e, oggi, a capo della Mission Board of Cancer della Commissione Europea, ha ringraziato Valore Uomo per l’importante impegno assunto nella divulgazione della cultura dei vaccini: “Non è facile riuscire a comunicare un messaggio così importante, usando un linguaggio scientifico corretto e comprensibile a tutti” ha affermato. Il Gen. Adelmo Lusi, del Comando Carabinieri per la tutela della salute – NAS ha riferito che i dati raccolti consentono di affermare che l’obbligo vaccinale è stato un successo pur essendo state accertate numerose irregolarità. L’On. Siani, che, con l’ On Topo e l’On. Bologna, ha contribuito all’organizzazione della conferenza, è stato entusiasta dell’iniziativa auspicando, da Pediatra, una sempre maggiore partecipazione di tutti a fare una corretta informazione, che è alla base della diffusione della cultura dei vaccini. Parimenti, il Prof. Villani, Presidente della Società Italiana di Pediatria che ha concesso il patrocinio al libro, ne ha auspicato un’ampia diffusione anche nelle scuole, oltre che attraverso i Pediatri associati.

Con i concorsi nelle scuole, avevamo già iniziato a parlare di tutela della salute”, ha ribadito Giuseppe Mazzucchiello, Presidente di Valore Uomo, che, riferendosi all’attività ultraventennale dell’Associazione, ha ricordato che il secondo volume della collana sarà pubblicato nella prossima primavera.

Rassegna stampa della presentazione del libro “La prima missione dei fratelli supervaccini e dei loro amici. Un pizzicotto in quattro e quattr’otto”